Traslucenza nucale e Ultrascreen del I° trimestre

Traslucenza nucale e Ultrascreen del I° trimestre

La translucenza nucale è un esame che consiste in un’ecografia esterna, innocua per il nascituro, con cui si misura la distanza tra la cute della nuca e l’osso occipitale del cranio. Si tratta del più importante marcatore fetale per la previsione di una serie di anomalie. Significa che se il suo valore è alterato rispetto alla norma, si può sospettare la presenza di un’anomalia fetale, che andrà però confermata con un sistema diagnostico più preciso. Questa misura si effettua in particolare dall’undicesima alla quattordicesima settimana di gestazione periodo in cui è possibile stimare con maggior precisione il rischio che il feto sia affetto da patologie cromosomiche come la sindrome di Down, la Sindrome di Turner, oppure altre anomalie congenite, soprattutto malformazioni cardiache.